Premio Innovazione PMI: un grande successo
Conclusa la prima edizione dell’iniziativa promossa da Trentino Sviluppo per la valorizzazione dell’imprenditorialità trentina
Settembre 2020

Si è recentemente conclusa la prima edizione del Premio Innovazione PMI, promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con Camera di Commercio di Trento e Confindustria Trento, patrocinato da APSTI ed EBN.

L’obiettivo principale del progetto è stato quello di incentivare la crescita dell’innovazione imprenditoriale all’interno del territorio trentino sostenendo le PMI, ritenute un punto focale per quanto riguarda la crescita economica sia a livello regionale, nazionale, che europeo.

"Abbiamo lanciato l’iniziativa in pieno lockdown, sia per testimoniare la ferma determinazione nel continuare l’opera di stimolo alla crescita di nuove iniziative sia perché siamo convinti che proprio in momenti di grande cambiamento, l’innovazione vada promossa con strumenti specifici, come questo bando che rappresenta una novità assoluta in Italia".

Sergio Anzelini - Presidente di Trentino Sviluppo

L’iniziativa, volta ad un supporto reale e concreto delle piccole medie imprese trentine, ha visto la partecipazione di 16 aziende appartenenti a diversi settori produttivi: dalle biotecnologie al medicale, passando per la sostenibilità, l’Industria 4.0 e le tecnologie di localizzazione.

Quando l’intelligenza artificiale simula la mente umana

Il Premio PMI è volto a valorizzare e promuovere le eccellenze imprenditoriali locali, per diffondere tra le piccole medie imprese la cultura dell’innovazione (visita il sito web www.inn4mech.eu/InnovazionePMI/Premio-Innovazione-PMI).

La prima azienda vincitrice nell’ambito delle PMI registrate alla Camera di commercio è Expert System, con un voucher in denaro e servizi del valore complessivo di 15 mila euro.

L’impresa è insediata in Polo Meccatronica a Rovereto e ha presentato un progetto innovativo legato all’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Questa viene utilizzata per leggere e analizzare qualsiasi testo espresso attraverso un qualunque linguaggio naturale come post, articoli e comunicazioni web. Tale processo si avvicina molto a quello che avviene all’interno della mente umana.

L’orientamento innovativo e attuale del progetto, rendono l’azienda fortemente all’avanguardia nell’ambito della ricerca tecnologica e delle ICT, portando il Trentino ad essere visto sempre più come un territorio orientato all’innovazione e alla crescita imprenditoriale.

Spazio alla ricerca avanzata in ambito biomedicale

Tra le 16 aziende che hanno partecipato al bando, otto di queste non compaiono negli elenchi della Camera di commercio. Nonostante ciò, ognuna di loro ha dimostrato di avere tutte le carte in regola necessarie per poter partecipare, come un investimento in ricerca e sviluppo pari ad almeno il 3% del valore totale della produzione, la titolarità di una privativa industriale, oppure, almeno un quinto dei dipendenti dottorati, dottorandi o con alle spalle un’attività di ricerca documentata oppure un terzo della forza lavoro con un diploma di laurea magistrale.

Con un voucher in servizi del valore di 10 mila euro, l’azienda vincitrice del Premio PMI nella categoria delle imprese non ancora registrate è Immagina Biotechnology. Fondata nel 2014 a Trento da un gruppo di ricercatori del Centro di Biologia Integrata dell’Università di Trento (CIBIO) e dell’Istituto di biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’impresa ha sviluppato una piattaforma per l’analisi cellulare dei ribosomi dedicata alla ricerca farmaceutica e biomedica. In particolare, ha dato vita ad un kit per la purificazione e il sequenziamento di campioni biologici che forniscono un’immagine molto accurata di quello che producono sia le cellule sane che quelle malate. Il focus è specificatamente incentrato sulle patologie neurodegenerative e sul cancro.